Pedagogia, scuola e formazione professionale

Home » Senza categoria » Per una didattica che cambia: sperimentazione dell’iPad nelle aule del centri CNOS

Per una didattica che cambia: sperimentazione dell’iPad nelle aule del centri CNOS

Commenti recenti

Categorie

Annunci

(Roma, 15 novembre 2014) – «C’è chi guarda alle cose come sono e si chiede “perché”. Io penso a come potrebbero essere e mi chiedo “perché no?”». Con questa citazione iniziale di R. Kennedy il prof. P. Borgogno, che ha operato direttamente nelle aule e nei laboratori del CNOS per più di vent’anni e in continuità come consulente CNOS a livello regionale e nazionale, ha iniziato la presentazione della ricerca sperimentale nazionale a un gruppo di circa 50 studenti del 1° e 2° ciclo di pedagogia per la scuola e la formazione professionale riuniti nell’aula 6 all’UPS per la giornata dei curricoli.
foto1

Sono 26 le istituzioni scolastiche e formative italiane che vi partecipano, con oltre 600 iPad in mano a docenti e più di 2100 agli studenti. Gli obiettivi della ricerca e gli altri dettagli sono indicati sul sito http://fp.icnos.net/ “per una didattica che cambia”. E, detto in breve, la ricerca è attenta a: realizzare metodi e avere strumenti per l’insegnamento in sintonia con gli stili di apprendimento dei giovani… ; avvicinare la scuola alla realtà e alla tecnologia; favorire la didattica per competenze e una metodologia realmente laboratoriale; sostenere i ragazzi con DSA o problemi di apprendimento in generale; gestire la classe e gli allievi in real time; comunicare di più e meglio con le famiglie, le aziende e il territorio. Inoltre, «l’uso formativo e didattico del tablet in aula» ha implicato la progettazione della ricerca per: integrare i tablet nell’ambiente di apprendimento; usare i tablet nelle attività scolastiche e formative; realizzare risorse e attività di apprendimento.

Borgogno si è soffermato anche a documentare lavori ed esperienze delle scuole della sperimentazione, specificando agli studenti del curricolo quali tecnologie mobili nella pratica scolastica sono adeguate, come l’infrastruttura tecnica e le procedure per l’introduzione dei tablet a scuola e in classe si presenti con gradualità, i vantaggi della gestione delle presenze e della valutazione con il registro elettronico, l’efficacia di un sistema di comunicazione capillare con le famiglie e i genitori degli allievi, la previa formazione dei formatori.

La mattinata si è conclusa con l’intervento del prof. D. Grzadziel su come il blog – quel tipo specifico di sito web in cui i contenuti vengono visualizzati in forma cronologica – quando utilizzato in alcuni corsi accademici del curricolo possa, in un tipo di apprendimento web-supported, costruire la rete di scambi culturali soprattutto tra studenti di varie nazionalità e raccogliere la documentazione al termine di un’esperienza accademica di condivisione.

All’incontro erano presenti i proff. N. Zanni e W. Grajales e alcuni dottorandi. A conclusione degli interventi e del positivo programma della mattinata il prof. E. Samir con l’aiuto di C. Lenczuk, ha condotto l’elezione del rappresentante degli studenti del curricolo, che è risultata Giovanna De Santis. Gli studenti italiani del curricolo sono pochissimi, la maggior parte proviene dal continente africano, ma si estende da Haiti a Tang Shan (Cina orientale); dalla Polonia al Sud Africa… uno spettro di rappresentanza di culture molto ampio, per lo più sacerdoti, religiosi e religiose molto motivati che al termine del corso di studi hanno il lavoro assicurato in scuole, centri professionali, diocesi e provincie come docenti, dirigenti scolastici, coordinatori a livello regionale e nazionale.

La giornata dei curricoli, come altre occasioni nel corso dell’anno accademico, raffina le relazioni e completa lo stile di apprendimento comunitario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: