Pedagogia, scuola e formazione professionale

Home » Senza categoria » Visita del curricolo FSE Scuola all’Istituto di Istruzione Superiore Paolo Baffi

Visita del curricolo FSE Scuola all’Istituto di Istruzione Superiore Paolo Baffi

Commenti recenti

Categorie

Annunci

gior_curr_fse_scuola_pic(UPS – Roma, 2 dicembre 2010) – Lo scorso 18 novembre 2010, un consistente gruppo di studenti della FSE appartenenti al curricolo di Pedagogia per la scuola e la Formazione professionale nei tre cicli di studio (Baccalaureato, Licenza e Dottorato), si è recato a Fiumicino e Fregene per visitare l’Istituto di Istruzione Superiore Paolo Baffi. Erano guidati dal coordinatore del curricolo, prof. Cristian Desbouts, e dai professori Natale Zanni e Dariusz Grzadziel.”Gli studenti – afferma il rappresentante del gruppo, don Raymond Bavumiragiye – sono stati accolti con la meravigliosa sorpresa di una colazione preparata e servita professionalmente dagli stessi allievi dell’Istituto che si preparano a diventare competenti esperti nei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera in qualità di tecnici di servizi ristorativi e turistici, di sala e di vendita”.

L’Istituto vanta una storia recente che risale al 1970, ed è intitolato al prof. Paolo Baffi, celebre docente di Storia e Politica Monetaria presso l’Università di Roma “La Sapienza”, e Governatore della Banca d’Italia, dal 1975 al 1979, prima del Presidente Carlo Azeglio Ciampi. “Il contatto con i giovani è un elemento essenziale per mantenere vivo l’intelletto e agile la mente”, era una delle sue massime, davvero molto entusiasmante.fsescuola_giocurr_1

Gli studenti dell’UPS hanno apprezzato moltissimo la presentazione della vice-preside in merito all’organizzazione e al funzionamento dell’istituzione scolastica e formativa; la testimonianza dei docenti e di alcuni studenti; l’impegno di educazione personalizzata; il successo di armonia tra teoria e pratica in collaborazione con una lunga lista di aziende, agenzie e hotel presenti sul territorio, in particolare del comune di Fiumicino (cfr. sito http:// http://www.iispaolobaffi.it). Un accento particolare è stato posto sull’importanza del tema delle “competenze”, della progettazione dell’apprendimento e dell’insegnamento soprattutto nell’alternanza scuola-lavoro. In sintesi, la formula vincente si focalizza su uno studente che impara bene poche cose essenziali, di base, che lo aiutano non solo ad affrontare gli esami statali, ma a porsi nella società, nel mondo del lavoro, nella vita reale, in condizione tale da poter fare del suo meglio. Una lunga lista di progetti dell’Istituto in corso d’opera – peculiarità non indifferente del complesso formativo – ha meravigliato la maggior parte degli studenti del curricolo FSE, provenienti per la maggior parte dal continente africano. È stato inevitabile avvertire e constatare una distanza tra questa esperienza, ricca e complessa, e le possibilità di altri contesti in altri paesi. Si è riflettuto su cosa può significare seguire problemi relativi alla personalizzazione di un insegnamento-apprendimento legato ad allievi con difficoltà, gestire la complessità delle relazioni, reperire i finanziamenti, suscitare innovazioni, ecc., qui nel contesto italiano-laziale-romano e in altre regioni di paesi “in via di sviluppo”. Un ulteriore punto a favore dell’Istituto che è emerso, è la cura dei singoli progetti (alcuni dei loro nomi: Gutemberg 2.0, MSDN Academic Alliance, Sapere sapori…) e la sinergia tra i docenti che da molti anni sono coordinati e guidati dalla stessa preside.

Gli studenti dell’UPS hanno potuto, in sintesi, constatare le caratteristiche che risultano costitutive di un unico criterio etico: lo spirito comunitario, l’umanesimo ottimista e positivo oltre che incoraggiante verso i ragazzi diversamente abili o portatori di handicap a diverso livello, la non-discriminazione, il saper porre la persona dell’allievo al centro e la strategia del lavorare in rete, ecc.

La giornata, nonostante la pioggia intensa, ha convinto tutti i presenti della bontà formativa dell’esperienza, del vantaggio di confrontarsi con esperienze pratiche dopo aver studiato le dimensioni teoriche, e della positività di vivere insieme una volta ogni tanto la fraternità in comunione, allegria, divertimento e solidarietà, condividendo valori che vanno al di là della sola preparazione culturale e accademica. (M. Bay)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: